Habitat Bimbo - La bottega dell'infanzia

La bottega dell’infanzia

Prodotti che accompagnano la crescita con
cura artigianale e caratteristiche uniche

AUTONOMIA

PSICOMOTRICITÀ

PSICOMOTRICITÀ FINE

ATTIVITÀ AL TAVOLO

SEI CONFUSO?

SCORRI

Autonomia Torre Montessoriana

Autonomia

Questa categoria include gli oggetti che ripercorrono la tradizione educativa italiana ispirandosi al principio montessoriano d’indipendenza.

Parliamo quindi di prodotti che assistono il bimbo nella quotidiana avventura dell’autonomia nelle piccole cose: dormire, mangiare lavarsi. In questo gruppo si colloca Cadregone; una learning tower che oltre ad avere le caratteristiche tipiche, può essere trasformata in un secondo momento in un seggiolone con davanzalino attrezzato per il momento del pasto.

Autonomia Torre Montessoriana
Psicomotricità Early climbers

Psicomotricità

La psicomotricità si propone di perfezionare le caratteristiche motorie, cognitive, comunicative, affettive del bambino.

Protagonista di questo percorso di valorizzazione è il corpo, inteso come movimento, come azione. Attraverso il movimento che diventa gioco, il bambino riesce a tradurre il suo mondo interiore trasportandolo all’esterno, riesce a proiettare le proprie emozioni rielaborandole e al tempo stesso può esplorare, conoscere, rappresentare il mondo che lo circonda. Il modulo Early Climbers è calato in pieno in questo contesto e vi lavora unendo stratificando pattern motori tipici dell’arrampicata sportiva.

Psicomotricità fine

Con “motricità fine” intendiamo la capacità di coordinare e controllare la muscolatura distale di mani e di piedi, in altre parole di compiere movimenti estremamente piccoli e precisi che richiedono un ottimo sincronismo oculo-manuale. Il Riccio fa parte della nostra famiglia di animaletti lavora specifcatamente in questa direzione, attraendo la curiosità del bimbo che attirato da forme e colori sgargianti è spinto ad attivare una serie di movimenti utili al suo sviluppo motorio e cognitivo.

Attività al tavolo

Attività al tavolo

L’attitudine all’attenzione cambia da bambino a bambino e si modifica con l’età. Fino ai 3 anni i piccoli riescono a concentrarsi solo su quelle attività che li attraggono o li divertono, ma sono pronti ad abbandonarle nel momento in in cui si presenta uno stimolo più forte. La loro è un’attenzione involontaria. Tra i 2 e i 4 anni i cuccioli d’uomo cominciano invece a sviluppare anche l’attenzione volontaria, imparano a concentrarsi per più tempo e in attività volte alla realizzazione di qualcosa. Ecco che la postazione tavolo sedia può diventare un catalizzatore di questa crescente volontarietà, ne è esempio la Sedia Reversibile che permette di configurare spazi per cui il bambino assume una posizione corporea stabile incentivando appunto l’attenzione.